Isola di Simi

L'isola di Simi è tra le più belle e accoglienti del Dodecanneso ed è famosa per il suo porto neoclassico e le belle spiagge selvagge e tranquille.

Simi è una delle isole più belle e accoglienti del Dodecanneso e si trova a nord di Rodi, vicino alla costa sudoccidentale della Turchia.

La città di Simi, che dà il nome all’isola, è un fiorente villaggio dall’architettura neoclassica italiana che scende dalle colline e si spinge fino alle cristalline acque del porto Gialos.

Delle grandi scalinate (kali strata) uniscono la zona bassa della città a quella più alta, chiamata Horio (o Ano Simi), la parte più antica dell’isola.

Horio è piena di piccoli vicoli nei quali case color pastello si alternano a antiche rovine. In estate, dopo la frenesia dei commerci, al calar del sole regna la pace. A Horio si trovano anche le rovine del castello costruito dai Cavalieri di San Giovanni agli inizi del 1400, fatto saltare in aria durante la seconda guerra mondiale quando fu trasformato in un deposito di munizioni.

Se state organizzando la vostra vacanza a Simi vi aspettano piacevoli passeggiate tra le baie deserte e chiesette che si susseguono lungo il cammino. Bello anche l’entroterra verdeggiante e rigoglioso dell’isola attraversato da organizzati e ben tenuti sentieri.

Il più famoso monastero dell’isola è quello consacrato all’Arcangelo Michele e si trova a Panormitis.

Spiagge

L’isola di Simi è conosciuta soprattutto per il suo porto neoclassico e la sua atmosfera ma le sue spiagge non sono da meno. Alcune facilmente accessibili e attrezzate, altre raggiungibili solo in barca e più selvagge, Simi ha una costa rocciosa con spiagge principalmente di ghiaia e un mare cristallino idilliaco tra cui le più popolari sono Nos, Pedi Nimporio e Panormitis.

Come arrivare a Simi

Da non perdere

Chiesa della Panagia

Si trova nella parte alta del paese, Horio, vicino l’altra chiesa di Agios Athanassios, dove si svolge la caratteristica festa pagana del Kourkouma.

Festival estivo

Concerti, rappresentazioni teatrali, mostre di pittura, letture di poesie, proiezioni di film. Maggiori informazioni presso il Municipio.

Monastero di Panormitis

Il complesso con chiesa e torre campanaria (simile a quella del monastero di Zagorsk in Russia) si trova a 15 chilometri a sud del porto. All’interno c’è una preziosissima icona d’oro bianco.

Passeggiate

Molte ed emozionanti le escursioni per chi ama avventurarsi.
Da Simi fino ad Agios Nikolaos, passando per Pede, la sua chiesetta e la spiaggia di Pedi Bay in circa 2 ore.
Da Pedi in poco più di mezz’ora si arriva alla baia di Agia Marina.
Dalla chiesa di Elikoni andando verso ovest, si arriva al borgo interno Nimborios e poi si ritorna sulla costa, il percorso dura 2 ore.

Cappelle

Nell’isola di Simi si trovano ben 64 cappelle, sparse in varie zone e visitabili percorrendo stupendi sentieri e raggiungendo stupende baie. Si consiglia di arrivare alla penisola di Kefala (a ovest), dove si trova Agios Emilianos, oppure di arrivare più a Sud, alla spiaggetta di Agios Vassillos.

Dove dormire a Isola di Simi

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Isola di Simi utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Isola di Simi

Vedi gli Hotel in questa zona

Approfondimenti su Isola di Simi

Spiagge di Simi
In evidenza

Spiagge di Simi

L'isola di Simi ha spiagge assolutamente da non perdere, raggiungibili via mare grazie ai taxi-boat. Le più belle sono Agia Marina, Agios Georgios e Nanou.
Leggi tutto
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 3.9 su 14 voti

Isole nei dintorni

Condividi